Sinagra – Andrea Ioppolo, passa la mano e chiude un ciclo, dopo cinque stagioni

Riceviamo & Pubblichiamo * 

Da qualche settimana si è concluso il nostro quarto campionato di Promozione e personalmente il quinto campionato sulla panchina del “mio” Sinagra.
Dopo anni trascorsi alla guida della prima squadra è arrivato il momento di passare la mano e di chiudere un ciclo per me molto intenso, ricco di emozioni e soddisfazioni.


Ho ricevuto tanto da questo ambiente e credo di avere dato tanto in termini di impegno, professionalità e passione.
Insieme a tanti amici nel corso di questi anni, abbiamo costruito e strutturato una grande realtà che, a prescindere dalla categoria, ha sempre avuto come obiettivo primario quello di far crescere i giovani.
Abbiamo scritto indelebili pagine di storia sportiva di questa squadra (dai primi campionati giovanili regionali disputati, ai quattro tornei di promozione), ma ancora di più abbiamo creato una realtà sociale che ci unisce TUTTI sotto gli stessi colori.
Non ci sono motivi particolari che mi hanno portato a prendere questa decisione, credo semplicemente che sia arrivato il momento di passare il testimone per rimettermi in gioco come allenatore e ricercare stimoli nuovi.
Il Sinagra Calcio resterà sempre casa mia, farò il possibile per continuare a dare il mio apporto, principalmente nel settore giovanile, con coloro che sono e saranno sempre la base, il motore, il fulcro di questa Realtà e cioè i Giovani.
Oggi, voglio ringraziare tutte quelle persone che rappresentano la struttura portante del Sinagra Calcio, TUTTI coloro che mi sono stati vicino,che mi hanno sostenuto e che hanno saputo gioire e soffrire al mio fianco.
Innanzitutto Grazie al Presidente Nino Bucale, persona molto equilibrata che ha sempre trasmesso serenità all’ambiente, Grazie alle grandi capacità organizzative di Giovanni Bucale, al cuore e alla determinazione di Michele Ballato, Grazie per la fiducia e per l’ “ordine” di Salvatore Paratore, Grazie a Melo Agnello per non aver mai detto “non si può”, sempre pronto e disponibile in ogni situazione, Grazie ad Andrea Riolo per la sua immensa disponibilità.
E poi, Grazie per l’impegno messo sotto tutti i punti di vista da Carmelo Giglia, Emiliano La Cava, Giuseppe Benincasa, Giovanni Gaudio,Maurizio Svelti, Stefano Piazza, Rino Mancuso, Giuseppe Sinagra, Gugliemo Lacava, Giuseppe Lenzo.
Un ringraziamento particolare lo voglio fare a chi ha condiviso con me l’aspetto tecnico, a chi come me è stato in campo e mi ha aiutato nel lavoro settimanale e nelle gare ufficiali, a chi mi ha sopportato e supportato nei momenti difficili, persone con con le quali c’è stato un confronto costruttivo sempre nel rispetto dei ruoli: Grazie per l’aiuto a chi è stato con me solo il primo anno e parlo dell’amico Emilio Tranchita, un Grazie a Salvatore Giglia(un altro amico con cui sono cresciuto), che mi ha aiutato a curare tutti i particolari in allenamento e in partita, un Grazie a Simone Bonfiglio per l’impegno e la costanza con cui ha svolto il lavoro sui nostri portieri, un Grazie a Giuseppe Giglia, ragazzo instancabile e propositivo, un vero Jolly.
Infine, un immenso Grazie va a Nunzio Pullella, per la fiducia che mi ha dimostrato in ogni situazione, per avermi saputo consigliare, rispettando sempre le mie scelte e perché se qualcosa di buono ho fatto puntando sul sociale e sulla valorizzazione dei nostri giovani lo devo in qualche misura anche a lui che ha condiviso in pieno e ha saputo interpretare le mie idee.
Chiaramente Grazie a tutti i ragazzi che mi hanno accompagnato in questo viaggio e parlo degli attori principali che hanno vestito e onorato la maglia del Sinagra Calcio.
Per concludere Grazie a tutti gli appassionati, i tifosi, gli sponsor e tutti coloro che hanno a cuore questa realtà, per il sostegno e il calore che mi avete e ci avete dimostrato.
“Il Sinagra Vincerà”

Andrea Ioppolo

Precedente Volley - I playoff iniziano alla grande: gara 1 è della Fai Plast Capo d'Orlando Successivo Coppa Trinacria - Per il Ficarra, la corsa alla finale di coppa finisce qui!