Promozione – Un Sinagra volenteroso sbatte sul muro Santangiolese

COPPA ITALIA * 

Sinagra          0          Santangiolese            0

Sinagra: Bonfiglio 6.5, Giuffrè 7.5 (70’ Natalotto 6.5), Saccà 6.5, Gaudio 6.5, Tranchita 6.5, Bongiovanni 6.5 (75’ Scivolone 6), Fogliani 7, Pintabona 6.5 (80’ Bucale 6.5), Radici 6 (70’ Mangano 6), Liuzzo 6.5, Amante 7. All. Sardo Infirri 6.5

Santangiolese: Galati 6, Crascì 6.5, Fantino 6.5, Passalacqua 6.5, Naro 6.5, La Rosa 6, Mastrianni 6 (70’ Betta 6), Monte 6.5, Spinella  6 (85’ Passalacqua sv), Gullà 6 (75’ Cipriano 6), Tranchita 6.5. All. Ioppolo 7

Arbitro: Testai di Catania  6

Sinagra: La gara di ritorno giocata al Barone Salleo, era per i locali già in salita visto il risultato della gara di andata sul terreno dei cugini della Santangiolese. Infatti, i ragazzi dell’ex allenatore sinagrese Ioppolo, si presentano con una mezza qualificazione in tasca ed hanno gestito al meglio la gara, sapendo già che un risultato a reti inviolate gli avrebbe permesso di passare il turno di Coppa Italia. Gli uomini di Sardo Infirri, hanno giocato un’ottima prestazione, mettendoci anima e cuore, per cercare di ribaltare il 2-0 della gara di andata recriminando anche al 31’ per un rigore, forse si poteva dare per un fallo su Amante, ma che non è stato concesso dal fischietto catanese.

La Santagiolese, da canto suo, ha tranquillamente gestito la gara, senza forzare mai in zona d’attacco. I padroni di casa, oltre a tante azioni costruite, fermate dall’attenta difesa della Santangiolese, hanno cercato di arrivare a sbloccare la partita anche su calci piazzati dal limite dell’area di rigore. Sicuramente, da elogiare anche le ottime azioni di Natalotto, entrato negli ultimi 20’ minuti di gara che ha cercato di trovare la via del goal. Sul fronte opposto al 70’ a rendersi pericoloso, (come già successo con le marcature della partita giocata fra le mura amiche), è un tiro insidioso dell’ottimo Spinella. Per il Sinagra,  quindi, non resta che archiviare queste prime due uscite di Coppa Italia, in attesa dell’inizio di campionato il sesto che giocherà la compagine giallorossa in promozione, con l’obiettivo che rimane immutato, cioè una tranquilla salvezza, magari con qualche giornata di anticipo. In casa Santangiolese, visto le ultime annate, positive, invece i traguardi che si è prefissata di raggiugere la società sono quelle minime di arrivare tra le prime della classe, magari con la possibilità di partecipare agli spareggi play-off di fine stagione.

Salvatore Calà  

Precedente Coppa Italia Eccellenza - Il Sant'Agata con Cicirello stacca il passa per gli ottavi di Coppa Successivo Promozione - Sorpresa Due Torri: Palmeri va alla F.I.G.C. e sulla panchina arriva Cataldi