Crea sito

Prima Categoria – Futura-Nasitana: Masi regala tre punti a Catalfamo

Un successo che forse mette un primo tassello sulla stagione. Perché permette (mal che vada) di consolidare la zona play off e di tenere e di guardare con grande fiducia ed ottimismo alla volata finale della stagione. Quel che è certo è che se la Futura Brolo non riuscirà a conquistare la vittoria del campionato, al tempo stesso già nel mese di febbraio può già (quasi) festeggiare la certezza che anche quest’anno disputerà gli spareggi che a metà maggio stabiliranno chi andrà in Promozione (insieme alla vincitrice al torneo). Per la Nasitana è invece maturata una sconfitta (anche se di misura) che non pregiudica la possibilità di ambire al quinto posto finale, ma non la mette di certo nelle condizioni di essere padrona del proprio destino.

La rete di Masi maturata ad inizio primo tempo è stata da ago da bilancia della sfida, perché poi né i brolesi né tantomeno i nasitani sono riusciti poi ad arrotondare il tabellino della partita. Se i padroni di casa con (Paolo Gullà soprattutto) hanno dato l’impressione di poter colpire la difesa avversaria per la seconda volta della giornata, i biancazzurri non sono riusciti mai ad impensierire la porta difesa da Domenico Siragusano. Nell’ipotesi che domani il Mìstretta riuscisse nell’impresa di sfoderare la prestazione perfetta con l’Aquila Bafia, il gap tra i nasitani e la formazione di Michele La Via aumenterebbe a sei lunghezze.

Conseguenza vuole che il sogno dei nasitani di accedere alla zona play off diventerebbe sempre più un’utopia. Vero è che la Nasitana potrebbe avere dalla sua parte il “bonus” di dover ricevere il Mistretta a Capo D’Orlando nella parte finale della stagione, altrettanto vero è che il “suddetto bonus” si annullerebbe nell’ipotesi che i mistrettesi riuscissero a vincere domani con i bafiesi e mantenessero le “sei lunghezze di vantaggio” sui biancazzurri prima del confronto diretto. Mistretta che può dare in maniera indiretta una possibilità alla Futura di poter cullare sempre più il sogno di sorprendere tutti e avere primi sotto la bandiera a scacchi senza avere la pressione e l’assillo di doverlo fare obbligatoriamente. D’altra parte sembrano infatti esserci tutti i presupposti per poter realizzare un possibile miracolo.

Perché se si pensa che nella gara con la Nasitana, Francesco Catalfamo si è potuto permettere il lusso di non dover necessariamente schierare due elementi fondamentali dello scacchiere giallonero come Umberto Andaloro e Francesco Gullà ottenendo lo stesso bottino pieno, fa chiaramente capire come Sfarandina, San Fratello e Aquila Bafia debbano fare particolare attenzione alla Futura Brolo come possibile ostacolo che possono trovarsi di fronte per scalare la vetta della Promozione.