Promozione – Poker di vittorie e primato in classifica per l’Asd Acquedolci

Nuova Acquedolci                2          Milazzo          0

Marcatori: 15’ pt Bontempo, 31’ pt Carbonetto

Acquedolci: De Francesco 6.5, Siragusa 7, Aiello 7, Naro 7, Calafiore 7, Galati 7, Monastra 6.5 (46’ st La Marca sv), Bontempo 7.5, Iuculano 7 (29’ st Collura 6.5), Di Pietro 7 (20’ st Frisenda 6.5), Carbonetto 7,5. All. Perdicucci 7

Milazzo: Taranto 6, Andaloro 6, Laquidara 6, Demariano 6 (16’ st Trimboli), Coulibay 6, Calderone 6, Cariolo 6, Benenati 6 (46’ st La Rosa sv), La Corte 6.5, Addamo 7 (19’ st Di Bella 6), La Spada 6 (33’ st Castellino). All. Caragliano 6

Arbitro: Surace di Enna  6

Acquedolci: Poker di vittoria per la magica Acquedolci del presidente Rosignolo, che al momento guida con merito la classifica di promozione con due punti di distacco dalla seconda cioè la Cephaledium.

ph Adolfo Susio

Non sappiamo quanto durerà, ma è già storia: mai una squadra di Acquedolci si era trovata così in alto per quattro settimane di fila nel calcio dilettantistico siciliano. Al comunale  la squadra del Milazzo ha tenuto per i primi 15’ di gioco, ma poi a tenere la partita in mano sono stati sempre i padroni di casa, che nella prima frazione di gara già avevano messo il risultato al sicuro.

ph Adolfo Susio

La cronaca inizia sotto il segno della formazione ospite che al 5’ con La Corte ed al 12’ cercano subito di sbloccare la partita, ma la sfera finisce fuori dallo specchio della porta. Al 13’ per i locali a mancare di un soffio il goal è Carbonetto che dentro l’area su uscita del portiere colpisce in pieno il palo. Al 15’ arriva la prima rete con il solito Bontempo, abile a piazzare la sfera alle spalle dell’incolpevole Taranto. Il Milazzo cerca timidamente di riportare la gara sul risultato di parità, ma il centrocampo e la difesa dei ragazzi di Perdicucci  fa buona guardia e ferma le iniziative ospiti. Al 28’ è bravo l’estremo difensore del Milazzo a negare  ad Iuculano la gioia del goal su calcio  di punizione.

ph Adolfo Susio

Al 31’ arriva il raddoppio con Calafiore che serve un perfetto assist per Carbonetto che dal dischetto di rigore piazza la sfera nel set. Quasi allo scadere della prima frazione di gara, a cercare ancora la rete è sempre l’attaccante Carbonetto che dalla lunga distanza colpisce ancora una volta il palo. Nel secondo tempo, cala il ritmo in campo con il Milazzo che timidamente, cerca di risistemare le cose, ma non riesce mai ad impensierire De Francesco. Al 33’ Carbonetto cerca il tris con una mezza rovesciata, ma a fermare la sfera c’è la mano di Coulibay.

ph Adolfo Susio

Ma il direttore di gara non è dello stesso avviso e non concede il penalty dagli undici metri. Al triplice fischio del fischietto ennese, grandi festeggiamenti per la compagine locale, che già da martedì, archiviata la gara di ieri, dovrà pensare alla partita esterna, il derby con i cugini della Torrenovese.

Salvatore Calà

Precedente Promozione - Il Rocca si ferma, la Santagiolese troppo sciupona Successivo Prima Categoria - I calendari dei gironi B e C