Promozione: Il Sinagra ferma l’Acquedolci. Il primato è in condominio con la Santangiolese

Acquedolci     1         Sinagra          1

Marcatori: 12’ Gaudio, 17’ Carrello

Acquedolci: Caserta 6, Scaffidi Argentina 6,5 (31’ st Di Pietro 6), Aiello, Collura E. 6, Crascì 6,5, Zingales 6,5, Carrello 7,5, Addamo 6,5 (13’ st Iuculano 7), Serio 6,5 (18’ st Collura M. 6), Truglio 6,5, Frisenda 6,5 (34’ st Galati G. 6). All. Perdicucci

Sinagra: Inferrera 7, Fimognari 6, Saccà 7, Fogliani T. 6 (18’ st Amante 6,5), Liuzzo 6 (37’ st Ratto 6), Gaudio 7, Fazio 6,5, Bonfiglio S. 6, Tranchita 6, Mangano 6, Radici 6. (34’ st Monastra 6). All. Sardo Infirri

Arbitro: Gulisano di Acireale 5

Sant’Agata Militello: Ancora una volta, ed è la terza in questa stagione (due gli incontri di coppa pareggiati nei tempi regolari), tra la capolista ed il Sinagra (ben messo in campo), il risultato è sempre di pareggio. Sul sintetico santagatese, dopo un primo tempo scialbo nella ripresa a comandare le azioni di gioco, sono stati i ragazzi di Perdicucci (in tribuna per la squalifica), che però non sono riusciti a superare ancora Inferrera, bravo e fortunato in alcune occasioni e poi anche per la non brillante conduzione di gara del fischietto acese, che non è sembrato all’altezza della situazione, in due presunti (uno dubbio aggiungiamo) calci di rigore non concessi all’Acquedolci.

Ph Adolfo Susio

Per la cronaca si parte al 5’ con Truglio che incorna di testa e l’estremo difensore ospite si salva con la punta delle dita. Al 10’ si ripete Truglio, imbeccato da Carrello che ancora di testa da ottima posizione, manca la palla. Al 12’ Gaudio, per gli ospiti indovina l’angolo basso alla sinistra di Caserta (su barriera non sistemata al meglio) e su punizione, insacca. Passano appena 5’ e Carrello, in area è lesto a ribadire in rete una sponda di testa. Sul risultato di parità, si va alla seconda frazione di gara è la prima occasione al 2’ arriva sui piedi di Sem Addamo che sbaglia sotto porta. Al 7’ Saccà e bravissimo a fermare in extremis Carrello. Al 10’ su punizione dal limite dell’area, dopo un fallo su Carrello, batte ancora Addamo ma Inferrera è bravo a parare a terra.

Al 15’ Iuculano tocca per Collura M. che gira verso la porta ma il portiere ospite c’è. Al 19’ ci prova Frisenda senza successo. Al 20’ ancora Iuculano cerca il goal del vantaggio, ma trova ancora sulla sulla strada Saccà che devia in corner. Al 23’ il Sinagra su buona punizione di Amante potrebbe passare, ma la sfera si schianta sulla traversa. Al 25’ ancora protagonista Iuculano che recupera palla dribbla i difensori di casa e calcia da pochi metri sopra la traversa. Al 30’ ci riprova Carrello dalla distanza ma il suo tiro viene respinto ancora dal bravo Inferrera. Non c’è fortuna per l’attaccante Carrello che al 36’ si inventa un tiro pericoloso, con la palla che finisce all’incrocio, sbatte sulla schiena del portiere sinagrese e torna in campo. Al 44’ ci prova Truglio con una “testata” ma la sfera finisce fuori bersaglio. Nei minuti di recupero su punizione Zingales pennella una palla per la testa di Crascì che non riesce ad agganciare. L’Acquedolci che spera di recuperare Calabrese (domenica farà visita alla Stefanese) conserva comunque la testa della classifica in comproprietà con la Santangiolese, che guarda caso giocherà in trasferta proprio con il Sinagra.

Salvatore Calà

Precedente QUARTARARO : L'UOMO CHE AVANZA IN MOTOGP. Successivo Lunedì 4 novembre la presentazione dell'Orlandina Volley