Crea sito

Acquedolci – In arrivo Traviglia e Parafioriti e forse anche Russo!

Proseguono a ritmo spedito gli allenamenti della compagine Asd Acquedolci, guidata dal tecnico Pippo Perdicucci, in vista del suo prossimo debutto nel campionato di eccellenza. La società del neo presidente Carlo Natoli (Giuseppe Rosignolo è stato nominato presidente onorario ndr) non si è fermata sul mercato ed anche se non ha ufficializzato l’arrivo di nuovi giocatori sulla pagina ufficiale è certo che tra qualche giorno comunicherà l’ingaggio dell’attaccante Cristian Traviglia, provenienza Due Torri e dell’esterno d’attacco Giuseppe Parafioriti che nella passata stagione giocava nell’ormai ex Polisportiva Acquedolcese, oggi Rocca di Capri Leone.

Carlo Natoli

Tra smentite e conferme, a chiudere il ciclo acquisti di questa prima parte del mercato potrebbe essere l’esperto difensore Mariano Russo. La società, che non sta lasciando nulla a caso nei giorni scorsi ha fatto sapere anche notizie per quanto riguarda gli abbonamenti dei propri tifosi, per seguire le partite al Biagio Fresina di Sant’Agata Militello.

Infatti, si legge in un comunicato che il Dpcm del 7 Agosto 2020 ha consentito la partecipazione del pubblico agli eventi sportivi “che non superano il massimo di 1000 spettatori. La presenza del pubblico è in ogni caso consentita esclusivamente nei settori degli impianti sportivi dove è possibile assicurare la prenotazione e l’assegnazione preventiva del posto a sedere, con adeguati volumi e ricambi d’aria e con distanza interpersonale di almeno 1 metro”.

In ragione di ciò, spiega Natoli, mai come quest’anno abbonarsi garantisce ai nostri tifosi la certezza di poter accedere allo stadio, e di poter assistere la partita in tutta sicurezza: l’abbonamento infatti, sarà nominativo e, come è consuetudine, alla prima partita di verrà applicato il tagliando Siae. I nostri steward controlleranno che vengano rispettate le distanze, di conseguenza, ove fosse necessario ridurremo la capienza massima dello stadio. Una stagione storica, conclude il massimo dirigente, che ci vedrà protagonisti del massimo campionato regionale, con la certezza di vedere al Fresina i migliori giocatori del panorama calcistico in ambito dilettante.