Crea sito

Un Calcio al Coronavirus – Promozione: l’almanacco della Santangiolese

Andrea Ioppolo

Dallo scorso, 9 marzo, viste le disposizioni del Ministero della Salute per il contenimento del Covid-19, la Santangiolese ha deciso di sospendere fino a data da destinarsi tutte le attività di prima squadra e formazione juniores, sottoponendo anche i propri tesserati a controlli da parte del responsabile medico della Santangiolese, il dott. Mario Spinella. Il Ds Federico Sidoti, scrive sulla pagina fb della squadra che la società ha dato, lo sciogli righe a tutti i giocatori che sono a casa fermi e resta in attesa di indicazioni dal consiglio direttivo della federazione comitato regionale di Palermo, per provvedere successivamente alla riorganizzazione della ripresa sportiva agonistica”. Sulla delicata questione, del fermo campionato, abbiamo sentito il bravo tecnico Andrea Ioppolo (dopo i cinque anni al Sinagra ndc), che siede sulla panchina della Santangiolese da bene tre stagioni, con risultati e piazzamenti soddisfacenti. Basta vedere l’ottimo cammino dei ragazzi di mister Ioppolo, che in questa    prima parte della stagione, hanno chiuso con il terzo posto in classifica, con il record di punti del club in Promozione nel girone d’andata e con tanta voglia di continuare a stupire, nonostante nell’ultima gara giocata sul terreno del Fresina di Sant’Agata Militello, hanno dovuto cedere il passo alla vice capolista Acquedolci che vincendo, in effetti ha sbarrato il passo alla compagine di Sant’Angelo di Brolo, dato che i punti di distacco sono diventati 12 e quindi, se si tornerà al giocare le partite finali del girone di ritorno, sarà dura per la compagine nebroidea recuperare i tre punti sulla seconda, che gli permetterebbe di disputare gli spareggi play – off.  Ioppolo, spiega alla Gazzetta del Sud, “che le ambizioni di inizio stagione, in effetti erano di fare un tranquillo campionato e di arrivare almeno in tempi stretti a 36/37 punti, per la quota salvezza. Tutto quello che arriva dopo era in ogni caso, qualcosa in più, anche se visto l’andazzo della stagione non si tralasciava l’ipotesi di bissare e migliorare il posizionamento rispetto alla passata stagione (quinto posto a 56 punti ndc)”.

Salvatore Calà