Tra Sport e Solidarietà il Minivolley fa centro anche a Brolo

La tappa del circuito provinciale promosso dal Comitato Fipav di Messina ospitata nella palestra di Via Quasimodo ha visto impegnati circa duecento bambini e si è svolta in piena sinergia con la Giornata della Solidarietà organizzata dalle Associazioni Onlus “Vivere la Speranza”, “Brolo Integrazione” e la Ricc Volley School.  Raccolti fondi per l’acquisto di due defibrillatori.

Pallavolo, solidarietà e aggregazione: un connubio che funziona alla perfezione. Questo è lo spirito che ha contraddistinto una domenica speciale per il minivolley. La tappa del circuito provinciale promosso dal Comitato Fipav di Messina che si è svolta alla palestra di Via Quasimodo ha raggiunto il suo obiettivo: fare vivere ai tanti bambini delle società che hanno aderito alla tappa un pomeriggio di puro divertimento, giocando sugli otto campi di dimensioni ridotte che sono stati allestiti all’interno della Palestra. Una festa per tutti, ma anche sugli spalti con i genitori presenti a seguire i figli divertirsi e al contempo farsi coinvolgere nella loro gioia.

Ma la tappa del circuito Minivolley si proponeva di raggiungere una seconda finalità altrettanto importante: quella di potere garantire il proprio contribuito alla raccolta di fondi per l’acquisto di due defibrillatori da destinare alla comunità brolese. Il comitato provinciale Fipav da sempre sensibile alle esigenze della comunità ha voluto garantire la propria partecipazione alla “Giornata della Solidarietà” organizzata dalle Associazioni Onlus “Vivere la Speranza”, “Brolo Integrazione” e la Ricc Volley School.

Alla tappa del Minivolley hanno partecipato circa 200 bambini delle società Pallavolo Messina, Ricc Volley Brolo, La Saracena, Athlon Pace del Mela, Barcellona, Pallavolo Oliveri, Project Volley, Mivida Volley e Stefanese. Al termine della tappa piccoli atleti, tecnici, dirigenti federali e famiglie hanno preso parte alla marcia della solidarietà per le vie del comune sino a raggiungere il PalaTenda dove si è svolta la parte conclusiva della Giornata della Solidarietà: prima con lo spettacolo del duo Carmen e Antonella, poi la festa dell’Arancino e infine l’esibizione a scopo dimostrativo di arti marziali e una di danza della Dream Dance Alice di Brolo.

p://www.messinaflash.it

Precedente Piraino - Dopo il Due Torri, sei (Ben)Venuto sia a Messina sia a Reggio Successivo CST: Riolo trionfa alla Floriopoli - Cerda