Sinagra – Ripartono bene i giallorossi che vincono contro una diretta avversaria

Sinagra          1                      Stefanese        0

Marcatori: 15’ st Margò

Sinagra: Bonfiglio 7,5, Cultrona 7,5, Russo 7, Margò 7,5, Saccà 7, Pintabona 7, Raneri 7, Guadio 7, Tranchita  7 (12’ st Natalotto 7), Zingales (39’ st Bucale sv), Liuzzo (45’ st Toto Lucca sv).. All. Sardo Infirri 7

Stefanese: Chiaramonte 7, Pecoraro 6,5, Buonocore  6,5 (17’ st Badalamenti 6,5), Arno 6,5, Ferrara 6,5, Damico 6,5, Biundo 6,5, Re 6,5, Picone 7, Ciardo 6,5 (21’ st Barberi 6,5), Marsala  7 (24’ st Porcello 6,5). All. Marguglio 6,5

Arbitro: Maio di Barcellona P.G. 6,5

Sinagra: Dopo la pausa natalizia, al “Barone Salleo” è di scena la Stefanese, diretta concorrente per la salvezza ed il Sinagra, recepisce al meglio l’obiettivo da conquistare, vincendo con merito contro una buona compagine. Le due formazioni, danno vita ad una buona partita che dopo una prima fase di gioco, prevalentemente a centrocampo, porta ad annotare la prima occasione di cronaca al 29’ con Tranchita che sbaglia una ghiotta occasione.

Per la Stefanese, il minuto da segnare è il 38’ con Marsala che da buona posizione, sbaglia incredibilmente un goal davanti al portiere di casa. Nella seconda frazione di gara al 7’ da registrare c’è una grande occasione costruita da Pintabona e Liuzzo al limite dell’area, con la palla che arriva a Franchina che in sforbiciata indirizza verso la rete, ma l’estremo difensore ospite è sulla traiettoria e para. Il goal partita arriva al 15’ con Margò, che sotto porta è bravo ad anticipare tutti e di testa a mettere in rete. Al 19’ occasionissima per Zingales, che non trova l’attimo giusto su un perfetto cross di Pintabona. La squadra di Marguglio, torna protagonista al 23’ con Marsala che dal limite fa partire un bolide che sfiora di pochissimo la traversa.

La punizione battuta ottimamente da Zingales al 74’ potrebbe fare male, ma ancora una volta sulla traiettoria c’è il bravo Chiaramonte. Non di meno il collega Bonfiglio, che al 34’ è da applausi, togliendo dal set, una tiro insidioso dal limite di Grillo dopo un perfetto retropassaggio di Biundo. Sardo Infirri, nel finale di gara, butta nella mischia anche Bucale, che si rende protagonista subito, all’86’ con un passaggio, spalle alla porta, per Raneri che indirizza verso la porta, ma la sfera finisce la sua corsa fuori dalla porta.

Salvatore Calà

Precedente Promozione - Il punto sul girone nell'ultima di andata Successivo Il "Punto" sul Girone B di Promozione dopo la 16^ giornata