Sinagra – Pari e patta “piacevole” nello scontro salvezza del “Barone Salleo”

Sinagra          1          Pro Tonnarella         1

Marcatori:  5′ pt Zingales (rig.), 42′  pt Rappazzo.

Sinagra: Bonfiglio 6, Cultrona 6, Tranchita 6, Margò 7, Saccà 7, Pintabona 6, Raneri 6, Gaudio 6,5, Fazio 7 (33′ st Bucale sv), Zingales 7 (41′ st Mancuso sv), Liuzzo 6 (12′ st Natalotto 6). All. Sardo Infirri 6.

Pro Tonnarella: Celona 6, Amico 6, Rappazzo 7, Mendolia 6, Iorio 6,5, Quattrocchi C. 6, La Spada 7, Crifò 6, Puliafito 6 (30′ st Giangrande sv), Quattrocchi D. 6, Mantarro 6,5.. All. Cataldi 6.

Arbitro: Neto di Messina 7,5.

Sinagra: Sul terreno del Barone Salleo, la partita finisce con un pari, risultato giusto, tra i locali di Sardo Infirri e gli ospiti del Pro Tonnarella. Per il Sinagra, un punticino che si potrebbe già configurare salvezza mentre per i ragazzi di Cataldi, potrebbe servire a disputare i play-out davanti ai propri tifosi. La prima occasione degna di nota, porta la firma di Zingales, già al 2’ di gioco che da buonissima posizione calcia alto sulla traversa.

Andrea Zingales

Su punizione battuta da Gaudio, che finisce sulle mani di un difensore in barriera, arriva la prima rete della giornata, dato che il direttore di gara, concede la massima punizione dagli undici metri, che viene realizzata da Zingales. Buona reazione ospite, che non porta niente di buono, almeno fino al 42’ quando Rappazzo, di testa devia la punizione di Iorio, che si insacca alle spalle di Bonfiglio. Il primo tempo, finisce quindi sulla parità è solo al 17’ della seconda frazione di gioco, si rivedono delle azioni pericolose.

Infatti, Puliafito ha una buona palla tra i piedi, al termine di una ripartenza, ma perde l’attimo giusto per servire Mantarro, lasciato tutto solo, che poteva fare male. Passano solo 2’ e sul fronte opposto, a prendere una traversa piena è Fazio dalla lunga distanza, almeno 25 metri. Su azione successiva ancora una buonissima occasione per i giallorossi, che potrebbero raddoppiare in contropiede, ma a chiudere le aspettative provvidenziale  si rivela l’intervento d Magrò.

Nei minuti di recupero, concessi dall’arbitro, buona la direzione, a provarci è Iorio, ma l’estremo difensore, riesce in extremis a mandare la palla oltre la traversa.

Salvatore Calà

Precedente Sant’Angelo di Brolo - Dopo otto anni ritorna lo storico Rally dei Nebrodi Successivo Brolo - La Futura vince con la SFarandina...e spera ancora nel carro dei play-out