Sinagra – Poche certezze per la rosa. Ma il tecnico sarà sempre Antonio Sardo Infirri

Si muove poco è niente in casa del giallorossi del presidente Giovanni Gaudio, poche notizie trapelano, ma arriva la certezza che ancora una volta, a guidare la società sinagrese, sarà il bravo tecnico Antonio Sardo Infirri, che conosce ambiente ed uomini.

Antonio Sardo Infirri

Si partirà intanto con le conferme che dovrebbero essere parecchi, ma la società sembra molto intenzionata a puntare moltissimo sulle giovane leve locali, che tante soddisfazioni hanno dato. La conferma del buon lavoro svolto, ha portato infatti, la prima posizione nella “Classifica giovani”, redatta dalla Lnd Sicilia in merito al maggior utilizzo di under nella stagione calcistica appena trascorsa.

Giovanni GaudioRintracciato telefonicamente dalla Gazzetta, il presidente Gaudio, non si sbilancia più di tanto, ma fa capire che l’obiettivo sarà sempre quello di raggiungere in tempi brevi la salvezza. Il nostro impegno sarà su più fronti: ci sottolinea ancora una volta il presidente – giocatore giallorosso, “una prima squadra che veda i giovani protagonisti ma allo stesso tempo competitiva, tale da poter divertire i nostri splendidi tifosi; un settore giovanile organizzato, che permetta a tutti i ragazzi del posto di divertirsi e formarsi per diventare i calciatori del futuro”.

Proprio sulla tifoseria, bisogna sottolineare che è tra le tante una delle più belle da vedere, per scenografie, cori ed attaccamento verso i giocatori e la società. Un altro punto del programma della squadra nebroidea è progetto “Sinagra Volley” e la gestione degli impianti di allenamento, al fine di completare un’offerta sportiva di livello assoluto nel nostro territorio. Anche qua bisogna evidenziare che la struttura del Barone Salleo, potrebbe nel prossimo immediato futuro, passare da campo in terra battuta a struttura di gioco con tappeto sintetico.

Salvatore Calà

Precedente Sant'Agata - Pasquale Ferrara è il nuovo allenatore Successivo Promozione - Acquedolci: ufficialmente tutto fermo. Ufficiosamente Calabrese è già preso?