Serie A: Ronaldo alla Juve con i suoi obiettivi e record!

L’acquisto di Cristiano Ronaldo da parte della Juventus ha rappresentato un segnale importante che i bianconeri hanno lanciato sia alle dirette rivali per la lotta allo scudetto, che alle big del calcio europeo.

Nella lotta per il prossimo campionato di Serie A, l’impressione è che i bianconeri abbiano ancora una volta allungato il gap con Napoli, Roma e Inter, garantendosi il miglior calciatore del pianeta che avrà quindi la ghiotta opportunità di stabilire nuovi record soprattutto se riuscirà a mantenere le alte medie realizzative del Real Madrid. Infatti nell’ipotesi che la Juventus conquistasse nel maggio 2019 l’ottavo scudetto consecutivo, per il portoghese oltre al primo scudetto vinto in Italia sarebbe anche il terzo campionato conquistato in tre paesi diversi, visto che ha avuto modo di trionfare negli anni precedenti in Premier League con il Manchester United e nella Liga con il Real Madrid.

In più se il trend realizzativo rimarrà inalterato come  nelle  ultime stagioni, oltre ad ambire alla conquista del titolo di capocannoniere, potrebbe anche avere la possibilità di raggiungere ed eguagliare il record delle 36 reti stabilito  da Gonzalo Higuain nel 2015/16 con il Napoli di Maurizio Sarri. L’argentino ironia della sorte, al 90% sarà colui che probabilmente gli lascerà il posto nel ruolo di terminale offensivo della formazione bianconera, visto che è ormai certo che nei prossimi giorni il Pipita raggiungerà il tecnico toscano al Chelsea. In ambito europeo, gli obbiettivi che CR7 può raggiungere sono in linea di massima li stessi di quelli nazionali, visto che  di analogo c’è infatti la caccia alla  conquista della Coppa delle Campioni con tre squadre diverse ( Manchester United, Real Madrid e Juventus ).

Inoltre se riuscisse nell’impresa eguaglierebbe Clarence Seedorf in questa speciale classifica, visto che l’ex centrocampista olandese ha avuto l’opportunità durante la sua carriera di calciatore di alzare la Champions League al cielo con tre squadre diverse ( Ajax, Real Madrid e Milan). Da settembre con l’inizio della fase a gironi della nuova edizione, inizierà quindi per il portoghese la missione che lo potrebbe fare  entrare sempre più nella leggenda del calcio mondiale, allo stesso tempo con un eventuale ottimo inizio di stagione insieme ad un veloce inserimento nei meccanismi bianconeri, si potrebbe rilanciare nella corsa verso la conquista dell’ennesimo Pallone D’Oro.

A suo  danno pesa però purtroppo l’eliminazione del Portogallo ai quarti di finale del Mondiale in Russia che, insieme alla contemporanea  finale raggiunta ieri sera dall’ex compagno merengue Luka Modric con la Croazia, sembrano averlo messo in una posizione di svantaggio. Quindi, se Cr7 vuole ancora nutrire la possibilità di vincere il sesto Pallone D’Oro della sua carriera, deve sperare che sia Francia a diventare campione del mondo domenica pomeriggio, in modo tale da far rimanere  in equilibrio il confronto personale tra Luka e Cristiano, che hanno in comune il fatto di aver alzato lo scorso mese di Maggio a Kiev la terza Champions League consecutiva con il Real Madrid.

Danilo Scurria

Precedente Semifinale Mondiali: Vince la Croazia contro l'Inghilterra, scrivendo una pagina importante della sua storia Successivo I Mastini dei Nebrodi - Un club di fuoristrada 4x4 sui territori di Castell'Umberto e Naso