Rally Tindary – Il friulano Luca Rossetti vincitore della quarta edizione

Vittoria per Luca Rossetti ed Eleonora Mori primi su un podio tutto Skoda Fabia R5, dove sono stati seguiti dai palermitani Totò Riolo e Gianfranco Rappa e dal giovanissimo equipaggio di casa formato da Alessandro Casella e David Arlotta

Il duo vincitore del 4° Tindari Rally formato dal friulano e dalla co-driver veneta portacolori Promo Sport Racing sulla vettura curata dalla DP Autosport hanno dominato la gara. Rossetti e Mori hanno infatti preso il comando fin dal crono di apertura e lo hanno mantenuto fino al traguardo vincendo 6 delle 7 prove speciali disputate sulle 8 in programma. Efficaci e precise le regolazioni scelte dal tre volte Campione Europeo, Campione Italiano e Turco prima della gara, che si sono rivelate esatte anche quando a metà gara la pioggia ha stravolto i piani di molti equipaggi e team.

Seconda posizione per il tre volte vincitore del Tindari Rally Totò Riolo, il pilota cerdese che ha condiviso la sua Fabia con l’esperto navigatore palermitano Gianfranco Rappa. L’equipaggio CST Sport ha lasciato tempo prezioso in un testacoda sulla prima delle due prove in notturna del sabato, mentre sulle rimanenti il duo palermitano ha risalito la corrente fino a portarsi in scia ai leader.

Terza meritatissima piazza in casa per i giovanissimi Alessandro Casella e David Arlotta, vincitori della PS 7 per la prima volta sulla Skoda Fabia di classe regina, con cui i portacolori del sodalizio organizzatore hanno saputo condurre una gara attenta ma proficua e in continuo crescendo. L’equipaggio ha preso in fretta la giusta familiarità col mezzo, con cui ha respinto gli attacchi del giovane palermitano Alessio Profeta, reduce dal Campionato Italiano Rally, anche lui su Skoda e navigato da Sergio Raccuia, ma con qualche problema d’assetto per l’intera gara, conclusa in quarta posizione.

Con la quinta piazza assoluta il messinese della Sunbeam Motorsport Salvatore Armaleo, navigato sula Renault Clio Super 1600 curata dalla Ferrara Motors dal padrone di casa Ivan Vercelli, si è aggiudicato il successo non solo di categoria ma anche tra le due ruote motrici, chiedendo e ricevendo il possibile dalla energica vettura “tuttoavanti”.

A congratularsi con i migliori protagonisti della gara organizzata da CST Sport c‘erano il 10 volte Campione del Mondo Motocross Tony Cairoli, il Presidente della Commissione rally ACI Sport Daniele Settimo, il Delegato Regionale ACI Sport Sicilia Armando Battaglia e i rappresentanti della Amministrazioni comunali di Patti, San Piero Patti e Gioiosa Marea.

fonte: rallyssimo.it

La Top Ten

1 – 1 L. ROSSETTI (ITA) E. MORI (ITA) Skoda Fabia R/R5 41’30.7 
2 – 2 S. RIOLO (ITA) G. RAPPA (ITA) Skoda Fabia R/R5 42’14.2
3 – 4 A. CASELLA (ITA) D. ARLOTTA (ITA) Skoda Fabia R/R5 42’56.7
4 – 5 A. PROFETA (ITA) S. RACCUIA (ITA) Skoda Fabia R/R5 43’01.7
5 – 16 S. ARMALEO (ITA) I. VERCELLI (ITA) Renault Clio Super 1600 A/S16 45’43.0
6 – 8 G. LA TORRE (ITA) M. CASTELLI (ITA) Peugeot 207 Super 2000 A/S20 45’59.1
7 – 72 A. ARMALEO (ITA) M. ZACCONE (ITA) Peugeot 106 Rally A/A6 46’30.1
8 – 23 C. QUARANTA (ITA) A. COSTANZA (ITA) Renault Clio R/R3C 46’30.6
9 – 20 A. NASTASI (ITA) G. STASSI (ITA) Renault Clio R/R3C 46’30.9
10 – 40 A. SEGRETO (ITA) C. BARTOLINI (ITA) Renault Clio RS N/N3 46’40.6

fonte: amnotizie

Precedente Promozione - All'Enzo Vasi tra Due Torri e Torrenovese tanta attesa per nulla Successivo Rally e Slalom: il sinagrese Mario Radici conquista il “Trofeo Italia Centro Sud”