Promozione – Settimana decisiva: quale sarà il “futuro” della Futura?

Brolo  – Settimana decisiva per il futuro della “Futura Brolo”. Tutto rimane al palo. Le voci che circolano in paese, dicono che non si farà più il campionato di promozione per ovvi, non tutti la pensano cosi, motivi economici. La scelta dovrebbe essere una prima categoria, magari di vertice, oppure nella peggiore delle possibilità si opterebbe per un tranquillo e sereno campionato di seconda categoria. Sulla questione abbiamo sentito il massimo dirigente brolese, Vittorio Astone, che ci conferma quanto da noi ipotizzato “ad oggi purtroppo siamo ancora in stand by.

Non abbiamo escluso questa possibilità e la prossima settimana sarà decisiva per definire gli obiettivi della prossima stagione. Di certo, continua Astone, è che abbiamo presentato domanda per partecipare negli allievi regionali a conferma del buon lavoro svolto lo scorso anno”. Ci dispiace che con questa situazione attuale, conclude il dirigente della Futura, “la prima squadra purtroppo pagherà per questa situazione poco florida. Non è quindi una scelta tecnica (promozione, prima o seconda categoria) ma soltanto economica”. Cosa riserverà il futuro alla squadra brolese, quindi è difficile dirlo, ma sicuramenti i tempi di programmazione, sono sempre più ristretti e si corre contro il tempo e le scadenze. Peccato! L’ultima stagione, si è chiusa positivamente per la compagine allenata dal dirigente / allenatore Carmelo Ricciardello, che ha centrato l’obiettivo salvezza con qualche giornata di anticipo rispetto alla fine della stagione e con il settore giovanile si è arrivati alla finale regionale.

L’appello delle scorse settimane, a quanto pare, è rimasto inascoltato. Astone aveva scritto infatti che “per continuare a coltivare il nostro movimento calcistico che innanzitutto punta alla valorizzazione dei giovani e che prova a regalare piccole soddisfazioni al paese grazie alla prima squadra, serve uno sforzo maggiore da parte dell’imprenditoria brolese. La Futura ha messo in risalto il nome del comune di Brolo in tutta la Sicilia sia con la prima squadra che con il settore giovanile. Non vogliamo essere ringraziati da nessuno, lo facciamo per passione, ma oggi abbiamo bisogno di una grossa mano”. Allora, prima che sia troppo tardi, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Irene Ricciardello, potrà forse trovare il bandolo della matassa?

Salvatore Calà

Precedente Basket - La Costa è Bellissima, 59-63 su Fabriano ed è Serie B! Successivo Irritec Costa d'Orlando in Serie B - Condello: «Emozione grandissima, pensiamo già al futuro»