Promozione – Il Sinagra spreca tanto ed il Lascari acciuffa il pari

Sinagra       1                 Lascari      1

Marcatori: 28′ Zingales, 48′ Milano

Sinagra: Bonfiglio 6,5, Aquilia 6,5, Russo Battagliolo 6,5, Margò 6,5, Saccà 6,5, Pintabona 7,5, Radici 6,5 (79’ Bucale sv), Cordima 6,5 (60′ Cultrona 6,5), Mancuso 6,5 (68′ Natalotto 6,5), Zingales 8, Liuzzo 6,5. All. Sardo Infirri 6,5.

Lascari: Randazzo 8, Russo 6,5, Capizzi 6,5, Bevilacqua 7, Severino 6,5, Calderone 6,5, Colletti 7, Ilardo 6,5 (84′  Caccamisi sv), Morana 6,5 (71′ Verdone sv), Milano 7, Zara 6,5 (84′ Fradella sv). All. Zappavigna 6,5.

Arbitro: Buzzone di Enna 5.

Sinagra: Al Barone Salleo, toccava vincere ai locali, soprattutto per la strepitosa partita di Zingales, ma invece, al termine del 90’ di gioco, esce pareggio che accontenta sicuramente il Lascari e non il Sinagra, che voleva l’intera posta messa in palio.

La cronaca, ad onor del vero, inizia sotto il segno della compagine palermitana che nei primi minuti di gioco sfiora il vantaggio, con Milano che prende in pieno il palo interno della porta la palla scorre e dentro viene messa da Morana, ma per il fischietto ennese c’è in fuorigioco? La prima sortita del Sinagra arriva al 28’ con Zingales che mette subito la palla in rete in girata al volo, su passaggio di testa di Liuzzo. In chiusura dei primi 45’ di gioco a salvare il salvabile è Coletti che intercetta sulla linea un tiro cross del giallorosso Pintabona.

Nella seconda frazione di gara, aprono il valzer delle occasioni i locali di Sardo Infirri, con Margò che con una botta di prima intenzione manca il bersaglio. Poi, si aprono le contestazioni nei confronti del direttore di gara, che assegna un penalty, alla compagine del Lascari, per un presunto fallo di Saccà sul Calderone. Per l’arbitro e rigore sacrosanto che viene trasformato da Milano. Un pareggio che sta stretto al Sinagra che  cerca subito di ripassare in vantaggio al 53’ con inarrestabile Zingales che dalla distanza fa fare gli straordinari a Randazzo.

Al 66’ torna protagonista Pintabona che dalla distanza fa la barba alla traversa. Al 78’ invece, ancora Zingales, cerca di infilare l’estremo difensore ospite che si salva con un colpo di reni. All’85’ Natalotto butta alle ortiche sotto porta, una ghiotta occasione mentre in pieno recupero, l’ultima chance di vincere passa dai piedi di Liuzzo che spedisce la sfera fuori della specchio della porta.

Salvatore Calà

Precedente In prima - La Sfarandina parte bene, ma non va oltre il pareggio! Successivo Il punto sul campionato di promozione dopo la 6^ giornata