Promozione – Acquedolci: ufficialmente tutto fermo. Ufficiosamente Calabrese è già preso?

Tutto fermo in casa Asd Acquedolci, almeno ufficialmente, ma sotto traccia il vice presidente Carlo Natoli ed il tecnico Pippo Perdicucci stanno lavorando per formare in tempi brevi la rosa della prossima stagione agonistica.

ph Adolfo Susio

Tra conferme e smentite, comunque qualche nome comincia a trapelare e sicuramente è un giocatore che tutte le squadre vorrebbero in fase offensiva, parliamo di Tindaro Calabrese, attaccante offensivo di prestigio e di esperienza, che potrebbe fare la differenza assieme a Iuculano in fase di attacco. Sul nome, la società ed il giocatore non si pronunciano, non confermano ma neanche smentiscono.

Il tecnico Perdicucci, vorrebbe comunque confermare lo zoccolo duro della scorsa stagione, ma si lascia scappare che al momento alla sua squadra mancano due attaccanti, due centrocampisti ed un difensore, le cui trattative sono in corso e già domani nella riunione settimanale della società con il presidentissimo “Peppe” Rosignolo, si cominceranno a delineare le prime chiusure di mercato. L’unica certezza delle conferme e delle partenze, al momento dice che c’è solo quella di Giacomo Bontempo, che ha deciso di chiudere con il calcio giocato per impegni lavorativi. Tanti giocatori della passata annata sono cercati, tra cui anche il bravo Calafiore, che è oggetto di corte serrata da parte del Sant’Agata che lo vorrebbe riportare in eccellenza.

Dalla società bocche cucite ma conferma ancora una volta che l’ingresso nella compagine societaria dei quattro nuovi elementi; Salvo Oriti, Santo Scaffidi Fonti, Benedetto Todaro e Klaudio Rakipi ha portato ancora più entusiasmo all’interno della società e che molti altri imprenditori hanno fatto richiesto di volere essere della “partita” del prossimo campionato. D’altronde, la dirigenza non ha mai nascosto che questo nuovo assetto societario non sarà l’ultimo e non sarà definitivo; si stanno valutando nuove richieste di ingresso ieri sera vecchi e nuovi dirigenti, si sono incontrati nell’ambito di un’assemblea plenaria, ma sicuramente novità si avranno fra fra una settimana,  con  nuovi ed eventuali conferme o rinnovi in ordine alle cariche societarie ed alla composizione del direttivo.

Nelle ultime ore la notizia che circola insistentemente e che dato i posti liberi nel campionato di eccellenza, si parla di quattro o cinque poltrone, la società biancoverde potrebbe tornare a valutare l’idea di un ripescaggio nella serie superiore. Vedremo!!

Salvatore Calà

Precedente Sinagra - Poche certezze per la rosa. Ma il tecnico sarà sempre Antonio Sardo Infirri Successivo Promozione - Usd Rocca, la Scuola Calcio diventa Milan Academy