Piraino – Il Due Torri, pronto a tornare protagonista, ripartendo dalla prima categoria!

Il Due Torri c’era e continua ad esserci, ripartendo dalla prima categoria, Girone C. Il mese scorso, era stato presentato negli storici locali dello stadio  comunale “Enzo Vasi”, il nuovo direttivo che è composto dal presidente Salvatore Lamonica Miraglio e dai suoi vice Mario Spinella e Leo Vinciullo; dal segretario e tesorire Tindaro Busacca e da Giovanni Maniaci. Mentre il ruolo di Direttore Sportivo è stato affidato a Dino Granata reduce da diversi campionati di Serie D come vice dell’ex Antonio Venuto.

Il nuovo ciclo sotto, sotto l’aspetto tecnico, è stato affidato allenatore Mirko Silvestri, 34enne che neigli ani passati è stato seduto sulle panchine di Futura Brolo e San Basilio.

Il nuovo ciclo del Due Torri, riparte anche da un nuovo logo, che racchiude il territorio di Piraino, con le due storiche torri, ma che lascia immutati i colori della gloriosa società pirainese.

La rosa, che dallo scorso 28 agosto, sta effettuando la preparazione sarà composta almeno fino adesso da:

Portieri: Dimitri Ballotta, Simone Scardino;

Difensori: Vincenzo Giuffrè, Gabriele Provvidenti, Nunzio Ricciardo, Basilio Saporito, Giovanni Vitale;

Centrocampisti: Fabio Accordino, Francesco Caruso, Simone Condipodero, Manuel Genovese, Alessandro Lamonica, Basilio Spinella;

Attaccanti: Amedeo Arasi, Rosario Palmeri, Giovanni Spinella, Alex Tuccio.

Per il Ds Dino Granata “La squadra è ancora in fase di rodaggio, (mancano sicuramente un difensore ed un attaccante ndr) diversi atleti hanno sposato la causa con grande piacere e l’unico rammarico è quello di non aver potuto coinvolgere altri ragazzi locali che purtroppo, nel frattempo, si erano già impegnati altrove. Abbiamo iniziato in ritardo e ciò è stato non poco penalizzante”.

“Sarà un bel torneo, con diverse compagini competitive come Rocca di Caprileone, Torrenovese, Futura Brolo, Tre Esse Brolo, Orlandina, Acquedolci e San Basilio – chiude  Granata  “Nessuno vorrà sfigurare, tutte le società ci tengono a far bene e sarà dunque importante partire con il piede giusto. Intendiamo anche lanciare tanti giovani, mettere in campo sempre il cento per cento e lavorare affinché il Due Torri torni ad essere il fiore all’occhiello del nostro paese. Mi sto approcciando a questa nuova avventura con grande umiltà – conclude – , perché per me si tratta di un ruolo nuovo e di un incarico importante che mi gratifica e che mi rende orgoglioso. Cercheremo di dare sempre il massimo”.

 

Precedente Promozione - Per l'Iniziativa c'è una bella prestazione..ma non è bastata a vincere Successivo Calcio Giovanile - C'è la collaborazione tra l'Asd Tyrrenium ed il Due Torri