Crea sito

Piraino – Due Torri: Venuto, “vogliamo giocarcela fino in fondo, ci crediamo”.

due torri agropoliAbbiamo il dovere di crederci fino all’ultimo istante, vogliamo vincere ad Agropoli, al match contro il Reggio Calabria inizieremo a pensarci lunedì mattina, ma intanto dobbiamo concentrarci sulla prossima gara che non sarà affatto semplice per noi. Ci attende un altro testa-coda e troveremo una squadra battagliera, grintosa e fortemente motivata, ma dopo la vittoria esterna contro lo Scordia ci crediamo maggiormente e siamo consapevoli del nostro valore. Vogliamo giocarcela fino in fondo, ci crediamo”.

venuto antonio 10 04 2016Questo in sintesi il pensiero del “condottiero” Antonio Venuto, che ancora una volta, con numeri alla mano, ha portato il Due Torri, dopo la bella stagione scorsa (52 punti alla fine del campionato) a raggiungere un posto di rilievo e di prestigio, che a 180 minuti dal termine del campionato, fa lottare i biancorossi per un posto nella griglia dei play-off.

Il Trainer pirainese ha da sempre cercato di inculcare i veri valori dello sport, in particolar modo ai più giovani e la stagione in corso è ancora una volta la dimostrazione del grande lavoro del tecnico biancorosso, che come sottolineato dai suoi ragazzi del passato e del presente, ama le “imprese” sportive a cui associa sempre le sue grandi doti umane, che trasformano un gruppo di giocatori in una vera famiglia sportiva.marco salmeri campo

marco-salmeriMercoledì in occasione della ricorrenza della morte di Marco Salmeri, tutta la squadra, lo staff e la società, hanno partecipato alla messa celebrata al campo di Milazzo, per ricordare un grande giocatore biancorosso, un grande ragazzo, (scomparso a causa di un incidente automobilistico), troppo presto dai campi di calcio. Questa volta per la trasferta campana, all’appello mancano ancora D’Amico e poi Postorino e Petrullo.

Venuto, proprio ai sui ragazzi in settimana e successivamente davanti ai microfoni sottolinea più che mai che: in venticinque anni di carriera non ho mai regalato niente a nessuno e mai lo farò, al tempo stesso non ho mai chiesto nulla e non ho intenzione di farlo. Anche in questo caso lotterò fino alla fine, con grande orgoglio, con grande dignità e con la passione che mi ha sempre contraddistinto. Ho a disposizione un gruppo straordinario, lavoriamo come i professionisti e vogliamo toglierci grandi soddisfazioni. Il raggiungimento dei play-off sarebbe il coronamento di tanti sacrifici dopo un biennio di intenso lavoro. Lottare con corazzate del calibro di Aversa, Reggio Calabria e Vibonese, società blasonate e con un budget importante a disposizione, per noi è sicuramente un motivo di grande orgoglio. Tuttavia, conclude Venuto, adesso dobbiamo esclusivamente pensare al match di Agropoli. Andremo in Campania con l’obiettivo di vincere per alimentare questo sogno, un sogno che sembrava essere proibito all’inizio di questa stagione, ma che adesso non lo è più, classifica alla mano”.

 Per la gara contro l’Agropoli, Antonio Venuto ha convocato 20 giocatori:

Portieri: Ingrassia e Paterniti

Difensori: Acquaviva (’95),  Cassaro, Tricamo, Matinella.

Centrocampisti:  Scolaro, Calcagno, Cicirello (95’), Pitarresi, Calafiore (95’),  De Chiara (98’), Giannola (’96), Giacobbe, Lupica (’99), Marino (’98), Locorotondo (’97), Ricciardello (’98).

Attaccanti: Palmeri (‘98),  Guaiana (’96)

ASD Due Torri – Capo Ufficio Stampa

Salvatore Calà