L’Acquedolci non stecca- Piegata la Santangiolese

  1. Sportiva Acquedolci 2 Santangiolese  0

Marcatori:  30’ pt Aiello, 45’ pt Naro

Nuova Sportiva Acquedolci: De Francesco 6.5, Siragusa 6, Aiello 7, Naro 8 (26’ st Blogna 6), Collura 6 (19’ Frisenda 6), Galati 6.5, Di Pietro 6 (26’ st Mercurio 6), Bontempo 6.5 (49’ st La Marca sv), Monastra 7, Iuculano 6.5, Carbonetto 6 (43’ Travaglia sv). All. Perdicucci 7

Santangiolese: Caserta 6 (1’ st Galati 6), Crascì, Naro 6 (25’ st Traviglia 6), Pintaudi 6.5, Fantino 5.5, Betta 6, Tranchita 7 (41’ st Librizzi sv), Mastriani 6 (1’ st Cipriano 6), Spinella 5.5, La Rosa 6, Monte 6. All. Ioppolo 6

Arbitro: Martorana di Enna 6

Acquedolci: Davanti ai propri sostenitori i ragazzi del presidente Giuseppe Rosignolo (che sabato ha convolato a nozze con la sua Francesca ndr), hanno festeggiato è confermato quanto di buono avevano fatto vedere nella gara esterna contro il Gioiosa nella prima di campionato. Al comunale Latteri – Scaffidi, infatti, si è assistiti ad una bella gara, con buoni spunti su entrambi i fronti e con un certo equilibrio tecnico-tattico almeno nella prima mezz’ora di gioco con due belle occasioni una per parte fermate dai legni della traversa. Al 20’ infatti, a stampare la palla sui legni è Tranchita uno dei migliore in campo della Santangiolese. Dopo appena 5’ sul fronte opposto è toccato a Iuculano che su tiro – cross, colpisce in pieno la traversa difesa da Caserta, ma nessuno dei compagni di squadra trova l’attimo giusto per buttare la palle in rete.

Ph Susio Adolfo

Al 30’ a sbloccare la gara per l’Acquedolci  è un colpo di testa di Aiello che sul primo palo raccoglie un perfetto corner di Bontempo e manda la sfera all’incrocio dei pali. Doccia fredda per gli ospiti di Ioppolo, che cercano di rimettere le cose a posto,  ma il centrocampo e la difesa dei padroni di casa, fanno buona guardia. Allo scadere dei primi 45’  di gioco, arriva la seconda rete su punizione battuta da 25 metri dal giovane Mirco Naro classe 2001 che con un bolide sorprende l’estremo difensore della Santagiolese. Nella seconda frazione di gara, la compagine di Sant’Angelo di Brolo, cerca di correre ai ripari cambiando anche degli uomini dai primi minuti dopo l’intervallo, con la speranza di accorciare e ristabilire le sorti dell’incontro.

Ph Susio Adolfo

Ma a farsi pericoloso, è il solito Monastra che macina parecchi incursioni nell’area avversaria, uno delle tante a tu per tu con Galati non sfruttata al meglio. La Santangiolese, brava a difendersi cerca di tanto in tanto di avvicinarsi alla porta dei locali, ma i suoi attaccanti non riescono a sfondare il muro difensivo dei padroni di casa. L’Acquedolci (priva di Calafiore ndr) con il doppio risultato di superiorità, controlla la gara e si rende pericoloso anche con Bontempo che dalla distanza cerca il tris, ma la palla finisce di poco a lato.

Ph Susio Adolfo

Nel finale, l’espulsione di Crascì condiziona in negativo anche i buoni propositi della Santangiolese che in inferiorità numerica non può certamente giocare a viso aperto. Nonostante tutto, nei minuti finali riesce comunque a rendersi pericolosa anche con Traviglia che su un cross laterale, da buona pozione,  di testa manda la sfera fuori dallo specchio della porta.

Salvatore Calà

Precedente Il Rocca ha battuto in extremis l’Altofonte. Prima vittoria! Successivo Mercato in Prima - La Sfarandina piazza Franchina, Princiotto e Raineri