Crea sito

Eccellenza – Per L’Acquedolci la doppia vittoria consecutiva ha portato entusiamo

La seconda vittoria consecutiva, la prima casalinga dei locali, contro L’Acicatena, dopo l’impresa di Siracusa, ha portato entusiasmo all’interno dell’entourage biancoverde che adesso si trova a 6 punti in classifica, con il rammarico di aver perso nella partita inaugurale, contro l’Atletico Catania, al Fresina la possibilità di essere in testa alla classifica.

La gara giocata in anticipo sabato per i ragazzi di Perdicucci, che ancora dovevano fare a mano del centrale Mario Russo, è stata una bella prestazione con un primo tempo splendido per l’undici biancoverde, tante azioni da goal e la zampata vincente dell’ultimo arrivato De Gregorio Pascual. Secondo tempo sulla falsa riga del primo, con la compagine del presidente Carlo Natoli che pur in dieci uomini è stata sempre in fase offensiva a cercare il secondo goal, della tranquillità. La rete arriva al 23esimo con una splendida azione di Alessandro Truglio, entrato in campo nella seconda frazione di gara, e finalizzata dal solito bomber Ninni Carrello, alla sua prima rete stagionale in campionato.

Per i catanesi ad accorciare il neo entrato Platania, che costruisce una bella palla goal, complice la difesa un po’ ballerina dell’Acquedolci.  Sulla partita vista del Fresina abbiamo chiesto al tecnico Perdicucci di farci una analisi breve dei ’90 giocati di cui 45’ in inferiorità numerica.

Mister Perdicucci, matricola sulla carta, ma in campo in inferiorità numerica, avete reagito bene contro l’Acicatena.

La partita si era messa bene poi l’espulsione a fine primo tempo ha complicato i nostri piani siamo stati bravi a raddoppiare e vincere una partita complicata.

Sabato l’assenza di Russo si è sentita, servirebbe un altro uomo di esperienza in quel ruolo?

Sinceramente non ho chiesto altri giocatori alla società, in quanto, la difesa va bene così; siamo contenti dei giocatori che abbiamo a disposizione.

Per chiudere avete le prossime due partite abbastanza difficili, la prima in esterno con Enna e poi in casa con il Giarre, in pratica in queste prime giornate dei questo campionato di eccellenza, state affrontando quasi tutte le candidate ad un posto di alta classifica.

Ora ci aspettano due partite con due squadre costruite per vincere il campionato noi cercheremo di fare la nostra onestà partita cercando di creare difficoltà a queste corazzate.