Crea sito

Eccellenza * Acquedolci, inizio in salita. “Nessun timore Siracusa”

La dirigenza dell’ASD Acquedolci dopo la prima sfortunata uscita stagionale è in fermento per la trasferta di Siracusa. È difficile digerire una sconfitta come quella di domenica scorsa – a parlare con la Gazzetta è il segretario Nicosia – una partita sfortunatissima. “Ci abbiamo messo sicuramente del nostro per perderla ma, analizzando l’incontro a bocce ferme possiamo dire che è mancato solo il risultato finale.

Abbiamo avuto 5-6 palle goal nitide, un rigore eclatante non fischiato mentre eravamo già in vantaggio ed un rigore sbagliato al 95esimo”. Conosciamo benissimo i nostri pregi e soprattutto i nostri difetti, sottolinea il segretario, sapevano che dietro mancava ancora qualcosa e ci stiamo lavorando dall’inizio del mercato per colmare questa falla. Abbiamo individuato da tempo due ottimi profili e presto verranno entrambi ingaggiati. In arrivo da Milazzo c’è anche un altro under, poi sfoltiremo decisamente la rosa in modo da tenere 22-23 elementi di valore”.

In questi giorni, fra smentite e conferme, il tecnico Pippo Perdicucci, ovviamente molto amareggiato per come sono arrivate le tre sconfitte, due in coppa e l’ultima nella prima di campionato, di concerto con il direttore tecnico Dino Granata e con il due massimi dirigenti il presidente onorario Giuseppe Rosignolo ed il neo presidente Carlo Natoli, ha accelerato le sue richieste alla società per trovare la “quadra” della  sua rosa, che nel reparto difensivo, purtroppo, ha delle lacune “importanti” da risolvere perché l’esperienza e la bravura di Russo, non bastano a fermare le incursioni degli attaccanti delle squadre avversarie. Domenica la nostra Acquedolci sarà in scena a Siracusa, conclude Walter Nicosia, i nostri avversari sono candidati per vincere il campionato ed hanno allestito una squadra di fenomeni.

“Tutta gente abituata a fare la serie D, noi dal canto nostro andremo a giocarcela senza timore reverenziale. Quest’anno contro questi giganti del calcio siciliano non abbiamo nulla da perdere quindi c’è la giocheremo con tutti sperando di ottenere il massimo possibile. Abbiamo sicuramente un inizio di campionato difficilissimo ma questo non ci scoraggia minimamente, ogni partita farà storia a se, noi dobbiamo racimolare più punti possibili per tenere la categoria.”