Crea sito

Coppa promozione – Sinagra raggiunto al 94′. Santangiolese mai doma

Sinagra          1          Santangiolese            1

Marcatori: 25’ st Scarbaci, 49’ st Spinella (Rig.)

Sinagra: Bonfiglio, Finognari, Scarbaci 7,5 (31’ st Fogliani T.), Saccà, Pizzo (35’ st Natalotto), Liuzzo 7 (39’ st Ratto), Gaudio, Giglia, Fogliani N. (26’ st Mangano), Monastra (26’ st Radici G.), Protopapa 7. All. Sardo Infirri

Santangiolese : Giaimo 7,5, Mosca 7, Tuccio 6, Pintaudi F. 6.5, Fantino 6,5, Pintauidi T. 6 (8’ st Monte 6), Ricciardello E. 6.5, La Rosa 6.5 (17’ st Taviano 6), Spinella 7, Mastriani 6.5, Adamo 6.5 (8’ st Restifo O. 6). All. Ioppolo

Arbitro: Mattace Raso di Messina 7

Sinagra: Termina col risultato parità il primo derby stagionale, gara di andata di coppa, tra Sinagra e Santangiolese, con i giallorossi che a tempo scaduto si sono visti sfumare una vittoria che sembrava praticamente fatta. Nel primo tempo i locali ci provano diverse volte con Scarbaci, bravo ad inserirsi tra gli spazi e tentare due volte la conclusione dal limite. Al 30° il Sinagra grida al goal, con Protopapa che chiude il triangolo con Liuzzo e calcia a botta sicura, vedendosi respinta la conclusione sulla linea di porta da un proprio compagno.

Al 45° La Rosa ci prova su calcio piazzato, ma Liuzzo ribatte la parabola. Grazie agli strappi di Protopapa e Liuzzo, nella ripresa il Sinagra mette diverse volte in serio pericolo la difesa biancoazzurra. Al 15’ dopo un’azione, Liuzzo procura un calcio di rigore, che Gaudio si fa però ipnotizzare da Giaimo e poi spreca sulla ribattuta. Il vantaggio arriva comunque, con Fimognari che sul dischetto si fa ribattere il tiro, ma arriva di prima intenzione Scarbaci al 25’ che firma il vantaggio.

La Santangiolese, non ci sta e si riversa in avanti alla ricerca del pari, con le incursioni di Mosca e i calci piazzati di Mastriani. Al 94’, dopo un autentico miracolo di Bonfiglio che spedisce sulla traversa un colpo di testa di Fantino, arriva Restifo che ripropone la sfera in mezzo. Il pallone sbatte sul braccio dello sfortunato Gaudio.

Il direttore di gara assegna il penalty e Spinella trasforma.