Crea sito

Acquedolci alza l’asticella con Paterniti e Russo

Due grandi colpi di mercato sono stati piazzati in settimana dalla compagine biancoverde, che si appresta a disputare il prossimo campionato di eccellenza. Giocatori, che non hanno bisogno di grandi presentazioni dato che già in passato hanno fatto vedere grandi cose, in tutte le squadre dove hanno militato.

Il primo “urlo” porta il nome di Mariano Russo, il suo nome che ufficiosamente girava da qualche settimana. Mancava solo l’ufficialità per una trattativa che il direttore sportivo Dino Granata ha già da giorni concluso positivamente, Assicurando così a mister Perdicucci un calciatore fortissimo e di assoluta esperienza. Autentica sicurezza per la categoria. Russo, classe 1986, è un centrale di difesa che non ha bisogno di presentazioni, grande personalità, esperienza da vendere, vizio del goal ed una sfilza di campionati di altissimo livello disputati dalla serie C2 fino alla passata stagione iniziata con il Città di Sant’Agata in eccellenza, 9 le sue presenze ed con il mercato di dicembre fino a marzo, alla sospensione dei campionati, con l’atletico Messina dove ha collezionato 11 presenze.

L’altro nome è quello del bravissimo portiere Sebastiano Paterniti. Acquisto di spessore, infatti, messo a segno dai biancoverdi in vista del prossimo campionato regionale, in effetti, un colpo sensazionale per la dirigenza guidata dal presidentissimo onorario Giuseppe Rosignolo, che si aggiudica uno dei migliori portieri siciliani. L’estremo difensore classe 1989, è cresciuto nelle giovanili del Fc Messina. Nella sua lunga e intensa carriera ha indossato le maglie di Milazzo, Due Torri e Comacchio Lidi in serie D e Camaro, Orlandina, Rossanese e Rocca di Capri leone in Eccellenza. Il buon “Bastiano” dopo i due campionati giocati in eccellenza e Serie D con il Città di Messina, in tutte e due le stagione ha collezionato 24 presenze, nella passata stagione ha giocato nel campionato di eccellenza con l’Akragas 2018, dove ancora una volta si è messo in luce per le sue prodezze tra i pali, raggiungendo ben 23 presenze con la squadra agrigentina.